La pornostar Brigitta Bulgari come la studentesa Amanda Knox

Cosa hanno in comune la pornostar Brigitta Bulgari e la studentessa Amanda Knox?

I capelli lisci e lunghi? Nooo
Sono straniere? Noooo
Sono state in un carcere italiano, la prima per 11 giorni, la seconda per 4 anni? Noooo
L’assoluzione per non aver commesso il fatto (Brigitta Bulgari era accusata di pornografia minorile e atti osceni, Amanda Knox di omicidio? Noooo
La richiesta di risarcimento che NOI dovremo pagare? Noooo
Sono entrambe il prodotto mediatico di un sistema giuridico che fa acqua da tutte le parti? Siiii!

Di sguito l’articoletto di Leggo.it di questa mattina che ha suscitato la mia riflessione:

Brigitta Bulgari, la pornostar arrestata dai carabinieri per uno spettacolo hard in Umbria e detenuta per undici giorni nel carcere di Belluno, è stata prosciolta oggi dal gup di Perugia dai reati di pornografia minorile e atti osceni. Per la ventinovenne ungherese – difesa dall’avvocato Bruno Oberto – il pubblico ministero Giuliano Mignini aveva chiesto il rinvio a giudizio. «Chiederò un risarcimento danni – ha annunciato la Bulgari, nome d’arte della Kocsis – perchè è stato infangato il mio nome, mentre io stavo facendo soltanto il mio lavoro. Ora che si è conclusa la vicenda giudiziaria che mi ha cambiato la vita raccoglierò gli appunti scritti in cella e scriverò un libro». La Bulgari ha parlato anche della vicenda di Amanda Knox. «Mi dispiace per lei», ha detto, sottolineando che le inchieste sono state svolte dallo stesso magistrato. «Credo – ha aggiunto – che le indagini andrebbero svolte in maniera più approfondita. Dopo undici giorni in prigione ho faticato a trovare il mio posto nel mondo, figuriamoci lei dopo quattro anni». La pornostar era stata arrestata il 24 maggio scorso dopo uno spettacolo in una discoteca di Fossato di Vico nella quale – secondo l’accusa iniziale – si era esibita anche davanti ad alcuni minorenni che l’avrebbero toccata nelle parti intime. Il gup l’ha però prosciolta ritenendola estranea agli addebiti ipotizzati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...