Previsioni sociografiche a cura di Italgas

Venerdì 3 giugno appare sul portone di casa questo avviso: il 4 giugno (il giorno dopo) dalle 8 alle 16 un addetto Italgas passerà a registrare la lettura dei contatori.
Ora, in base a quali parametri l’Italgas ha considerato che l’operazione potrà andare a buon fine? Hanno triangolato la crisi economica con le previsioni del tempo e hanno concluso che la maggior parte degli abitanti della zona non ha approfittato del ponte del 2 giugno e che, soprattutto, passerà il sabato in casa?
E poi, visto che l’avviso prestampato è stato appositamente manomesso (forse qualcuno si è reso conto dell’assurdità della richiesta e dell’inesistente preaviso?) consentendo l’autolettura, forse è arrivato il momento di iniziare a pensare a qualche operazione più all’avanguardia di un foglietto scritto a mano dall’utente e appiccicato alla porta con il nastro adesivo.
Idea! E se si pensasse ad un servizio strutturato di autolettura? Non immagino certo un servizio web funzionante, che sarebbe davvero utopistico, ma ad un numero verde che, alla fine della chiamata, almeno non ti comunichi che la registrazione dell’autolettura non è andata a buon fine a causa di un guasto tecnico?
Allora, che ne dite? … sono troppo avanti, vero?

2 thoughts on “Previsioni sociografiche a cura di Italgas

  1. Itagas due mesi fa circa mi intimava il pagamento di 80 euro perchè nel mese di marzo non mi sono fatto trovare in casa per l’ispezione dell’impianto termico.
    Già, peccato che non mi sia mai stata recapitata nessuna raccomandata dove mi si comunicava l’ispezione programmata. Contattati, i signori mi mandano a dire che loro le raccomandate le mandano, ma non è colpa loro se poi “non ci facciamo trovare in casa”.
    Poco importa che la casa fosse disabitata.. poco importa che la casa in questione non fosse la mia residenza… il colpevole è l’utente. Poco importa anche se la raccomandata non recapitata non è stata ovviamente firmata… a loro avviso la spedizione di una raccomandata è di per sè un atto sufficiente ad autorizzarli a considerare la comunicazione un atto compiuto.
    Peccato che da un punto di vista legale una raccomandata non firmata non ha alcun valore.
    Un vicino nota l’addetto che bussa inutilmente alla porta e lo avvisa che li non ci sta nessuno, e che al limite avrebbe potuto chiamare per telefono un parente che avrebbe potuto aprire la porta… risposta : “No, non mi interessa”… e l’addetto lascia il foglietto sulla porta.. ha svolto il suo dovere in modo impeccabile e con altissima professionalià.
    Ci sarebbero stati tutti i presupposti per non pagare la mancata visita (80 euro), ma per il quieto vivere abbiamo concordato con Itagas di piantarla li (pagare 80 euro e non riprogrammare una seconda visita).. .ma tant’è ecco un’altra superlativa “perla” di Itagas… altro avviso con raccomandata di pagare la medesima mancata visita (già… quella già pagata…. ).
    Ok.. rinvio un fax con la ricevuta del pagamento.. ma oltre alla perdita di tempo che questi signori mi stanno provocando, non posso fare a meno di domandarmi in che razza di modo lavorano in Itagas.
    Mi domando se ci sono altre persone nella mia stessa condizione, che hanno subito visite non doverosamente comunicate e che ricevono intimazioni di pagamenti già avvenuti da tempo. Se questo è il normale modus operandi di questo ente, credo ci sia tutto lo spazio per aprire azioni legali nei loro confronti.

    Mi piace

    1. Purtoppo di storie come la tua, Giovanni, ne sentiamo tante. A me ne capitano in continuazione, e con italgas ne sono capitate. Potere dei monopolisti, che, nonostante gli sforzi per eliminare determinati poteri, di fatto sono ancora monopolisti e si comportano da tali. Azioni legali? Coi tempi e i modi della nostra giustizia la cifra che dovresti anticipare sarebbe bene superiore ad 80 euro, per poi ottenerne il rimborso quando ormai il valore si è pressocchè dimezzato…

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...