Previsioni sociografiche a cura di Italgas

Venerdì 3 giugno appare sul portone di casa questo avviso: il 4 giugno (il giorno dopo) dalle 8 alle 16 un addetto Italgas passerà a registrare la lettura dei contatori.
Ora, in base a quali parametri l’Italgas ha considerato che l’operazione potrà andare a buon fine? Hanno triangolato la crisi economica con le previsioni del tempo e hanno concluso che la maggior parte degli abitanti della zona non ha approfittato del ponte del 2 giugno e che, soprattutto, passerà il sabato in casa?
E poi, visto che l’avviso prestampato è stato appositamente manomesso (forse qualcuno si è reso conto dell’assurdità della richiesta e dell’inesistente preaviso?) consentendo l’autolettura, forse è arrivato il momento di iniziare a pensare a qualche operazione più all’avanguardia di un foglietto scritto a mano dall’utente e appiccicato alla porta con il nastro adesivo.
Idea! E se si pensasse ad un servizio strutturato di autolettura? Non immagino certo un servizio web funzionante, che sarebbe davvero utopistico, ma ad un numero verde che, alla fine della chiamata, almeno non ti comunichi che la registrazione dell’autolettura non è andata a buon fine a causa di un guasto tecnico?
Allora, che ne dite? … sono troppo avanti, vero?


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.